Programma di formazione

Piano di studi

Il ciclo di formazione in Biodanza ha una durata minima di tre anni, che consiste in ventotto moduli, due conferenze su temi teorici affini al sistema
Biodanza, una relazione teorica sul tema di ogni fine settimana di corso, la conduzione di gruppi sotto supervisione a partire dal terzo anno di
corso, presentazione di una monografia per la titolazione.

Ogni modulo consiste in quattro sessioni teoriche che saranno accompagnate da un materiale teorico redatto da Rolando Toro, sul tema
corrispondente e quattro sessioni vivenciali.

1. Studi Teorici

Consiste nello studio della teoria di Biodanza e i suoi fondamenti in relazione con le scienze della vita. Le materie teoriche sono offerte nell’ordine
indicato nel “Programma Unico di Formazione Docenti in Biodanza”.
L’allievo deve presentare nei moduli seguenti, una breve relazione teorica sul tema trattato nel modulo precedente. L’obiettivo è allenare l’allievo a
esprimere correttamente i concetti teorici di Biodanza tramite il suo proprio modo.

2. Conferenze su temi affini

Le conferenze saranno realizzate in due moduli, per un totale di otto conferenze. Queste saranno tenute da specialisti nella rispettiva area
disciplinare o da un gruppo di allievi.

3. Approfondimento vivenciale

Approfondimento vivenciale a livello individuale e di gruppo. Durante i moduli di formazione, si darà grande importanza alla relazione tra le vivencie
e il tema teorico trattato.
E’ molto importante che l’allievo partecipi, parallelamente, a un gruppo settimanale di Biodanza per approfondire le vivencias. Nelle città in cui non
ci sono insegnanti titolari di Biodanza è caldamente raccomandata la partecipazione a un modulo viveciale ogni due mesi.

4. Metodologia

Approccio alle risorse metodologiche per la conduzione di gruppi di Biodanza.
Il programma unico di formazione in biodanza comprende sette moduli di metodologia.
L’obiettivo dei moduli di Metodologia è che l’alunno in formazione esca dalla scuola professionalmente competente per eseguire il suo compito.

5. Tirocinio

Esperienza pratica di conduzione di un gruppo settimanale sotto la supervisione di un insegnante didatta di Biodanza, con un minimo di otto
sessioni supervisionate, di due ore ognuna.
Il periodo di supervisione può avere inizio solo previa autorizzazione del direttore della scuola.

6. Azione sociale

Gli allievi tirocinanti possono realizzare opzionalmente, sotto supervisione, azione sociale, offrendo biodanza a popolazione emarginate, gruppi
rivolti alla terza età, istituzioni di protezione dell’infanzia, ecc.

7. Monografia

Elaborazione di una monografia su un aspetto teorico o pratico di Biodanza. La monografia sarà realizzata con l’orientamento di un insegnante
didatta come supervisore.

8. Titolazione

Consiste nella presentazione della monografia davanti a una commissione
L’esame si realizzerà davanti a una commissione d’esami organizzata dalla scuola alla quale appartenga l’allievo.
Una volta approvata la monografia, l’allievo avrà concluso la sua formazione e potrà dare lezioni di Biodanza.

9. Diploma di insegnate di Biodanza

Per ottenere il diploma di insegnante di Biodanza, una volta realizzate tutte le tappe del Programma Unico di Formazione, l’allievo sarà iscritto dal
direttore della scuola alla International Biocentric Foundation che provvederà al numero di registro professionale.

Moduli teorici e vivenciali della formazione in Biodanza

Il programma di formazione consta di trenta moduli, che si realizzano un fine settimana al mese, con una durata media complessiva di circa tre
anni.

1. Definizione e Modello Teorico di Biodanza
2. Principio biocentrico e inconscio vitale
3. La Vivencia
4. Aspetti biologici di Biodanza
5. Aspetti fisiologici di Biodanza
6. Aspetti psicologici di Biodanza
7. Antecedenti mitici e filosoficidi Biodanza
8. Identità e integrazione
9. Trance e Regressione.
10. Il Contatto e la carezza.
11. Il movimento umano
12. Vitalità
13. Sessualità
14. Creatività
15. Affettività
16. trascendenza
17. meccanismi d’azione di Biodanza
18. Applicazioni e estensioni di Biodanza
19. Biodanza Ars magna
20. Biodanza e azione sociale
21. La musica in Biodanza
22. Metodologia I (semantica musicale)
23. Metodologia II (la sessione di biodanza)
24. Metodologia III (La sessione di Biodanza)
25. Metodologia IV (Corso settimanale e stage di Biodanza)
26. Metodologia V (Il gruppo di Biodanza)
27. Metodologia VI (Ccriteri di valutazione dello sviluppo in Biodanza)
28. Metodologia VII (Elenco ufficiale degli esercizi di Biodanza)
29. seminario
30. seminario

Criteri necessari per accedere al corso di formazione

1. Essere partecipante di un gruppo settimanale di Biodanza, il cui insegnante sia titolato.
2. Livello di istruzione: diploma di maturità (salvo eccezioni)
3. Non presentare dissociazioni eclatanti secondo i criteri di Biodanza

Newsletter

Eventi

Novità

Contatto

Segretari amministrativi IBF

  • AMÉRICA
    ADRIÁN SCALISE
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • EUROPA, AFRICA Y ASIA
    GIORGIO BONOLI
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sei qui: Home formazione